Guerrieri Enel

24 set Spot stupendi ma incoerenti: #Guerrieri Enel e L’Italia che piace Fiat

#Guerrieri di Enel e L’Italia che piace di Fiat: due spot molto simili che sui social media hanno generato il medesimo sentiment negativo; entrambi spettacolari a livello artistico, entrambi capaci di toccare la sensibilità degli italiani, entrambi capaci di scatenare massicce critiche e malumori. 

#Guerrieri Enel

Accuse di strumentalizzazione.
Va tutto molto bene, voce narrante, immagini, suoni, brividi alla schiena, tutto perfetto… fino all’apparizione del brand oggetto della comunicazione. E li casca il palco.

Senza brand il messaggio comunicato sarebbe anche giusto e motivante, condivisibile dai più; Enel e Fiat hanno un bel coraggio a metterci la faccia, risultano incoerenti, non sono credibili, come se le persone non si scontrassero tutti i giorni con i disagi e le truffe dei servizi Enel (colgo l’occasione per segnalare che da n mesi mi addebita 6€ per il noleggio di un modem adsl che mi era stato concesso gratuitamente, chiamato 1000 volte, ma niente, continuo a pagare… dovrei unirmi ai Guerrieri contro Enel) o con le notizie sulla situazione Fiat in Italia. Penso che gran parte dell’audience percepisca un irritante incoerenza tra comunicazione marketing e realtà dei fatti.

A mio parere, se finanziassero la creazione di certi filmati senza utilizzarli come spot, mettendoci giusto una minuscola citazione autoreferenziale nei titoli di coda, risulterebbero più simpatici. Una sorta di pubblicità sociale, senza cercare forzate e non credibili associazioni di marca.

Francesco Favaro
favaro.france@gmail.com

Laurea Magistrale in Marketing e Comunicazione. Attualmente sono Marketing Assistant in SodaStream Italia. Leggo molti saggi e manuali, per il desiderio di capire di più, e più a fondo. . Osservatore. Profilo Google +

2 Comments
  • Luigi
    Posted at 22:56h, 24 settembre Rispondi

    Bell’articolo e interessante la tua frase “Senza brand il messaggio comunicato sarebbe anche giusto e motivante, condivisibile dai più”.

Post A Comment