campus

20 giu Giovani proattivi e nuove idee: l’incontro con i ragazzi del Campus Ener.Gi

Sto dedicando questa pausa estiva a tutte quelle attività che tra lavoro e studio ho un po’ trascurato. Lettura selvaggia di saggi e blog, partecipazione a convegni ed eventi, ritrovi-caffè con amici e professionisti del mio settore (o meglio: del settore in cui mi piacerebbe lavorare), e sviluppo concreto di piccoli progetti imprenditoriali (ne parlerò a breve).

In aggiunta, Lunedì ho avuto l’opportunità di provare l’ebrezza di vestire i panni del maestro. :)

È successo al Campus Ener.Gi, presso l’Istituto San Marco di Mestre. Insieme a Olga Baratto, vice-presidente del Marketers Club, sono stato chiamato a parlare di marketing e comunicazione di fronte a un gruppo di giovani ragazzi pieni di idee socialmente utili.

Campus Ener.Gi rientra nel Progetto Ener.Gi, una iniziativa ideata per la promozione del protagonismo giovanile e per aiutare i ragazzi a vivere esperienze significative e concrete.
Partner del progetto sono la Provincia di Venezia, la Provincia di Rovigo e AttivaMente Coop. Soc. Onlus, finanziato da Azione ProvincEgiovani, dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e promosso dall’UPI.
I ragazzi partecipanti, provenienti da diverse località della zona, hanno avuto modo di confrontarsi tra loro e approfondire, con l’aiuto di esperti, tecniche e competenze per la realizzazione dei loro progetti Ener.Gi. lezione con i ragazzi del campus ener.gi

La nostra lezione è durata due ore. Colgo subito l’occasione per elogiare l’attenzione e la concentrazione di questi ragazzi. :)

La prima parte, più teorica, è stata curata da Olga; ha parlato di web 2.0 e marketing in rete, focalizzandosi sui social network, sulle piattaforme di blogging e sulle regole per un loro loro corretto utilizzo.
La seconda parte, curata da me, si è focalizzata sulla pianificazione di una campagna di comunicazione per un’iniziativa culturale. Ho colto l’occasione per capitalizzare le conoscenze testate sul campo con l’organizzazione di molti eventi durante questi anni da studente universitario. (ultimo in ordine cronologico: Marketers Day del 7 Giugno).

Visto il poco tempo e la giovane età dei ragazzi, ho cercato di concentrarmi su pochi, semplici e basilari concetti. L’argomento mi sta molto a cuore e presenta molte sfaccettature, questo potrebbe essere l’inizio di un approfondimento sul tema da portare avanti su WMQ. In questo articolo trovate il  riassunto del mio intervento.

La cosa che più mi è piaciuta è stata la partecipazione attiva dei ragazzi; una volta fornite le basi necessarie per affrontare nel modo giusto le questioni in gioco, la lezione si è trasformata in un focus group allargato.

Da giovane a giovane, e vista la loro voglia di fare, mi sono permesso di dare i seguenti consigli:
Aprire un blog e parlare delle proprie passioni e dei propri progetti;
– Iniziare ad avvicinarsi a programmi di elaborazione grafica come Illustrator e Photoshop;
Fare rete, uscire di casa, socializzare, non chiudersi nei propri sogni e progetti. Contribuire al successo dei progetti altrui;

Complimenti agli organizzatori e un in bocca al lupo ai ragazzi!
Un ringraziamento particolare va a Olga per avermi coinvolto in questa iniziativa. :) campus ener.gi

Se qualcuno di voi è a Torino il 28 Giugno, è invitato al Convegno “L’isola che non c’è: esperienze di comunicazione per il riciclo”, organizzato in occasione dell’assemblea annuale dei soci AICA (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale). Farò uno speech introduttivo intitolato “I social network un nuovo modo di comunicare?”, che aprirà la tavola rotonda “quale rapporto con i cittadini: dal contatto diretto ai social network”.

Francesco Favaro
favaro.france@gmail.com

Laurea Magistrale in Marketing e Comunicazione. Attualmente sono Marketing Assistant in SodaStream Italia. Leggo molti saggi e manuali, per il desiderio di capire di più, e più a fondo. . Osservatore. Profilo Google +

1Comment

Post A Comment